Sala di Amore e Psiche. Quarto livelloLuca Signorelli, Madonna con il Bambino e i Santi Pietro, Paolo, Bernardo e Stefano, 1523. Castel Sant'AngeloStufetta di Clemente VII. Terzo livelloSala di Perseo, particolare del soffitto ligneo. Quarto livelloSala Paolina. Quarto livelloSala di Perseo, particolare del fregio con dame e liocorni. Quarto livelloPellegrino Tibaldi, L'arcangelo Michele, particolare della decorazione affrescata della Sala Paolina. Quarto livello

  Percorsi tematici >> Il mausoleo di Adriano

I resti dell'originario mausoleo dell'Imperatore Adriano risultano ben visibili nelle partiture inferiori dell'edificio, che conservano gran parte dell'antico assetto. Le antiche murature romane risultano perfettamente visibili all'esterno percorrendo l'ambulacro di Bonifacio IX - dove trovano collocazione anche i resti di alcune delle colossali statue che dovevano ornare il sepolcro.
Dal primo livello, scendendo i pochi gradini della moderna gradinata metallica, si accede all' atrio romano, che oggi ospita alcuni plastici ricostruttivi dell'edificio e che in origine, nella nicchia di fondo, accoglieva una colossale statua dell'imperatore.
I grandi blocchi in travertino che ricoprono le pareti mostrano chiaramente i fori delle grappe metalliche che ancoravano il rivestimento marmoreo di etÓ romana.
Un passaggio sul lato destro del vano immette nella grande rampa elicoidale che compie un intero giro all'interno del cilindro, conducendo al livello superiore ad alla Sala delle Urne, il cuore dell'antico sepolcro, che occupa esattamente il centro dell'edificio adrianeo.



Il Mausoleo di Adriano, disegno di Ludovico Bisi, tratto da Breve visita al Castel Sant'Angelo, Ministero per i Beni e le AttivitÓ Culturali, Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Romano. Roma, Mondatori Electa 2004

Il Mausoleo di Adriano, disegno di Ludovico Bisi,
tratto da "Breve visita al Castel Sant'Angelo",
Ministero per i Beni e le AttivitÓ Culturali,
Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Romano.
Roma, Mondatori Electa 2004.


Torna alla pagina precedente