Sala di Amore e Psiche. Quarto livelloLuca Signorelli, Madonna con il Bambino e i Santi Pietro, Paolo, Bernardo e Stefano, 1523. Castel Sant'AngeloStufetta di Clemente VII. Terzo livelloSala di Perseo, particolare del soffitto ligneo. Quarto livelloSala Paolina. Quarto livelloSala di Perseo, particolare del fregio con dame e liocorni. Quarto livelloPellegrino Tibaldi, L'arcangelo Michele, particolare della decorazione affrescata della Sala Paolina. Quarto livello

  Percorsi tematici >> Il mausoleo di Adriano

RAMPA ELICOIDALE

La rampa elicoidale - che si diparte dall'antico atrio del sepolcro adrianeo per portare, dopo aver compiuto un intero giro all'interno del corpo cilindrico, al livello superiore dell'edificio - consiste in una lunga galleria, larga tre metri ed alta circa sei, voltata a botte. Nella volta si aprono quattro pozzi tronco-piramidali che garantivano l'illuminazione e l'areazione dell'ambiente. Il pavimento originario doveva presentare una giuda centrale in travertino, affiancata da bordure in mosaico lapideo bianco e nero; similmente anche le pareti dovevano essere impreziosite da lastre marmoree fino ad un'altezza di circa tre metri: in corrispondenza di tale quota, infatti, sono attraversate da un profondo solco, interpretato oggi come l'incastro per una cornice.


Rampa elicoidale

Rampa elicoidale


Torna alla pagina precedente